• Sunday 13 May 2018
    DADOONE DADO
    7 - 6
    DAWSON'S TEAM DAW
    Semifinals 16:00
  • Home
  • News
  • Triestina
  • 13 May 2018
  • DADOONE vs DAWSON'S TEAM
  • Home
  • 05/13/2018
  • DADO vs DAW

DADOONE vs DAWSON’S TEAM

Semifinale unica di Champions League (la vincente incontrerà Team AS Turbo in finale) ci si aspetta grande calcio e così è. Forse la partita più bella dell'intera Ghetton fino ad oggi.
Per Dawsons's team c'è grande attesa per il pupillo Chervonenko, al suo esordio, che impiega esattamente 11 secondi a siglare il primo gol, il più veloce dell'anno. I primi dieci minuti del primo tempo sono un susseguirsi di grandi giocate e ritmi altissimi che portano, complici anche i portieri rimasti negli spogliatoi, a una valanga di gol da entrambe le parti. Sono i Dawson a condurre la partita con ripartenze devastanti, mentre gli avversari di Dadoone si ritrovano ad inseguire e bloccati mentalmente. Nel secondo tempo cambia la partita, i ritmi si abbassano e le squadre prendono le misure. È qui che sale in cattedra la forza di Dadoone, che difende unita e segna due gol che valgono una finale tutta da vivere.

Il verdetto è chiaro, ed è uno spot per il calcio: vince la Squadra, non i singoli.

PAGELLE

DAWSON'S TEAM
Shaltiel Yacobi 6,5: si improvvisa portiere, e gliene va dato il merito. Purtroppo inizia molto male regalando almeno due gol agli avversari, nel secondo tempo fa il suo, ed è incolpevole sui due gol finali.
Simone Balla 6,5: meno nel vivo dell'azione rispetto al solito, ma quando calcia in porta è sempre pericolosissimo. Due gol segnati e un autogol provocato, mezzo voto in meno per il tiro libero sbagliato all'ultimo secondo. Che peccato.
Dan Consigli 6,5: partita che rispecchia l'intera stagione: nel primo tempo è imprendibile, i suoi scatti e i suoi giochi di gambe fanno impazzire gli avversari; nel secondo subisce un'involuzione netta.
Dani Chervonenko 7: il più atteso, il suo inizio match fa credere a tutti (avversari compresi) che non ci sarà partita; quando accelera non lo ferma nessuno. Poi gli avversari gli prendono le misure, lo aspettano, e lui sbaglia diversi gol. L'anarchia calcistica israeliana viene sopraffatta dall'organizzazione italiana.
Leo Fassi 7,5: una parola per descriverlo: esperienza. È quella che mette lui in un match dai nervi tesi. Nel secondo tempo, quando la sua squadra crolla fisicamente, è lui a recuperare palloni e ripartire in continuazione, andando diverse volte al tiro senza successo.
Dawson's team 7: giocano il primo tempo più bello e spumeggiante della stagione, poi soffrono nel secondo ma hanno l'alibi di non aver avuto cambi. Avrebbero potuto fare di meglio ma salutano la Ghetton a testa alta.

DADOONE
Joe Mouhaddeb 7: sostituisce il fratello Marc tra i pali, con luci e ombre. Enorme colpa sul gol di Consigli, per il resto fa bene il suo lavoro. La parata finale vale una partita intera.
Alberto Hallac 6,5: è il capocannoniere della squadra ma questa volta si dedica ad altro. Tanta corsa e voglia di fare, bene in fase difensiva, meno in attacco. In finale servirà di più.
Samuel Mouhadab 7: gli avversari corrono tanto e lui ha poco tempo di ragionare. Poi su punizione è determinante come al solito e (come visto altre volte) non si abbatte mai, trovando gol nei momenti più difficili per la sua squadra.
Miku Sasson 6: unica nota negativa della squadra. Molto fisico come al solito, ma la porta non la trova mai, nonostante diversi tentativi. Il rigore calciato fuori rischiava di compromettere la partita.
JONY RUBIN 8: MVP della semifinale. Oggi non ce n'è per nessuno. Sempre il movimento giusto, la giocata giusta, devastante sottoporta. Gol vittoria che parla da sé.
Emanuel Azaria Levy 7: inizia fuori ma quando entra fa tutto bene. In difesa, in attacco, gioca con la testa e aiuta la squadra a rimontare, sfiorando anche il gol in un paio di occasioni.
Dadoone 8: la partita era durissima, gli avversari avevano grande qualità. Bravi e fortunati nel primo tempo a non subire l'imbarcata, splendidi nel secondo: impongono il ritmo di gioco, restano compatti in difesa e sanno fare male quando ripartono. Passano una volta in tutta la partita in vantaggio, ma quella basta. Team AS Turbo è avvisato.

Line-Ups

Newsletter
Sign up to receive monthly news about the latest developments in your league!