• Thursday 31 May 2018
    TEAM AS TURBO TAST
    6 - 4
    DADOONE DADO
    Finals 22:00
  • Home
  • News
  • Accademia Inter
  • 31 May 2018
  • TEAM AS TURBO vs DADOONE
  • Home
  • 05/31/2018
  • TAST vs DADO

TEAM AS TURBO vs DADOONE

Finale Champions League: Partita infuocata che vede l’arancia meccanica dei Team AS Turbo vincere sui rivali Dadoone. Che partita! Animi accesi nello scontro tra titani che vedono il Team AS Turbo vincere per 6-4 sui più grandi del torneo.

PAGELLE

TEAM AS TURBO
Jordan Sasson: 8.5 | Guanti d’oro di questa Champions League più che meritati per la saracinesca dei Team AS Turbo, vola su ogni pallone e salva tanti gol. Graziato a pochi minuti dall’inizio dopo un fallo evidente all’attaccante avversario.
Francesco Habib: 7 | Porta la sua esperienza sul campo e si fa sentire, in difesa è un muro e gli attaccanti a stento passano contro di lui; buoni spunti in attacco con bei dribbling e belle giocate, peccato per diversi tiri che non hanno centrato lo specchio della porta.
Beniamino Foà: 6.5 | Buon talento col piede fresco riesce a farsi valere nel campo pur essendo il più piccolo. Gestisce bene il pallone e porta grinta nella gara, ma erroraccio su un retro passaggio che rischiava di pesare molto sulle sorti del match; oltre a quello sbaglio dovuto alla stanchezza buona partita.
Tommaso Sazbon: 7 | Grinta e sostanza in questa partita che aiutano molto alla squadra sia in fase d’attacco che in fase difensiva. Intelligente nel muoversi e nel prevedere le azioni, buona partita la sua.
Joshua Aghajanoff: 8 | Una bellezza vederlo giocare: elegante, raffinato, intelligente e tante altre qualità che lo rendono un giocatore completo. In difesa non si passa, in attacco non c’è difensore che regge. Qualche volta osa troppo con le giocate ma il suo controllo di palla sublime lo rende uno dei giocatori più forti di questa Ghetton.
Daniel Bueno: 7 | Il capitano riesce a dominare il secondo tempo mettendo in difficoltà i difensori sulla sua fascia. Fortemente abile nei movimenti sullo stretto e nel smarcare i compagni; non poteva mancare la sua firma nella finale.
ELIE AGHAJANOFF: 10 | Probabilmente meglio di cosi non poteva fare, ben 4 gol nella finale di Champions. Siamo di fronte al giocatore più forte della Ghetton’s League 2017/2018. Immarcabile, gioca contro difensori 20 centimetri più alti di lui e riesce a stopparla di petto saltando sopra le loro teste, abilità nel guadagnare fallo che in questa partita è stata fondamentale tant’è che grazie a lui gli avversari nel secondo tempo si sono fatti espellere un giocatore e fatto 7 falli. Dribbling e tiro impressionanti, scarpa d’oro di questa Ghetton più che meritata. MACCHINA DA GOL.
Team AS Turbo: 10 | Squadra completa, i pezzi del puzzle che compongono la rosa si sono attaccati perfettamente. Non hanno perso una partita giocando; probabilmente una delle squadri più forti che la Ghetton’s League abbia mai avuto. Chapeau.

DADOONE
Marc Mouhaddeb: 5 | Spreca più tempo a deridere gli avversari quando subiscono gol piuttosto che pensare a parare i tiri avversari. Immobile sul rigore e sui tiri liberi, e impreciso sui rilanci lunghi. Sclerata senza senso sull’arbitro a fine partita, gara pienamente insufficiente.
Samuel Mouhaddeb: 6.5 | Gestisce il pallone con eleganza ed esperienza in difesa, sfortunato su un palo che ha spostato la porta di un metro. Lato negativo è un po’ troppa rabbia e frustrazione, parecchia fatica a tenere l’avversario in difesa.
Miku Sasson: 6 | Ottimo primo tempo con tanto di bellissimo gol. Mette il fisico su ogni pallone e smarca bene il compagno. Erroraccio nel secondo tempo quando perde l’uomo e si fa espellere ingenuamente lasciando la squadra senza un pilastro. Con lui le sorti del match sarebbero potute essere diverse.
Joseph Mouhaddeb: 6.5 | Porta tanta esperienza ed energia in campo. Corre senza sosta su ogni pallone e fa sentire la sua presenza in campo agli avversari. Poteva far di meglio in fase d’attacco.
Alberto Hallac: 8 | Probabilmente l’ultimo ad arrendersi nella sua squadra. In 4 giocatori sotto la marcatura di due difensori fa sentire la sua potenza e segna un gol tanto bello quanto risultava importante del 3-2. Spesso lasciato da solo in attacco non riesce a prendersi sulle spalle tutta la squadra. Visione generale su tutta la Champions, senza ombra di dubbio uno dei migliori.
Jony Rubin: 6 | Non riesce a lasciare il segno in questa partita. Fa spesso a sportellate col difensore avversario senza successo, poteva far di meglio nel complesso. Match che non rispecchia la sua stagione.
Dadoone: 8.5 | Erano i favoriti ad inizio stagione e hanno dimostrato di saper insegnare calcio a molte squadre. Arrivare fin qui non è stato facile ma ce l’hanno fatta ed escono a testa alta dalla Champions League. Animi un po’ troppo caldi in questa gara, ma essendo una finale, e vedendo come stava andando, più che giustificati.

Timeline

Line-Ups

Newsletter
Sign up to receive monthly news about the latest developments in your league!